Cesto
soria-naturale

Artiglio del Diavolo – Harpagophytum procumbens DC

I. Parti utili dell'artiglio del diavolo

Tuberi di radici laterali (radici secondarie), sapore amaro.

II. Sostanze attive artiglio diabolico

• Glicosidi monoterpenici del gruppo iridoide (3%): arpagozide (arpagide estere di cannella), arpagiide, procumbide e loro derivati.
• Stahiosis e altri zuccheri (raffinazione, saccarosio, galattosio, fruttosio, glucosio).
• Benzochinone: arpagochinone.
• Triterpeni: ursolna e acido oleico.
• Steroli: b-sitosterolo (inibisce la formazione di prostaglandine sintetasi).
• Acidità libera: cannella, clorogenica.
• Flavonoidi: kaemferolo, luteolina.
• Resi e avanti.
• Olio essenziale 0,3%.
Il tenore di arpagozide della radice deve essere almeno dell'1,2 %.

IV. Azione farmacologica dell'artiglio del diavolo

• Antinfiammatorio.
• Leggero effetto analgesico.
• Antiaritmico.
• Ipotensivo.
• Funzione lassativa (può essere considerata una reazione avversa).
• Attività oossitossica – stimola la contrazione uterina (controindicata in gravidanza).
• Azione diuretica.
• Attività ipocolesteroemica.
• Azione ipoglicemizzante.

V. Indicazioni

Usi tradizionali
L'uso dell'artiglio del diavolo è diffuso nell'Africa meridionale e sud-occidentale. Lo usano per:
• scarico
• stimolare la digestione
• nell'emicrania
• nell'allergia
• per ridurre il calore (tè)
• nei reumatismi
• durante il parto.
Radice fresca sotto forma di unguento: aiuta nelle nascite difficili e viene utilizzata nelle malattie della pelle e nelle ferite (ulcere, tacchini, ascessi).

Uso interno:
Condizioni reumatiche: artrosi, artrite, fibromialgia, mal di schiena.
• Indigestione: perdita di appetito, dispepsia, stitichezza, enterite, diverticolosi, ecc.

Uso esterno:
• Condizioni dolorose e infiammatorie di muscoli e articolazioni.

VI. Controindicazioni

• Gravidanza.
• Allattamento al seno.
• Ulcera dello stomaco e del duodeno.

VII. Precauzioni

• Monitorare la possibile interazione con gli antiaritmici.

VIII. Reazioni avverse e tossicità

• Vomito. È una medicina amara e può essere scarsamente tollerata nei casi di gastroenterite o sindromi con nausea o vomito. Quando si prescrive in tisane si consiglia in combinazione con correttori organolettici, preferibilmente con la buccia di arancia amara o menta.
• Funzionamento lassativo.
• È un medicinale con un ampio limite di sicurezza.

Studi

Studi clinici sull'azione analgesica e antinfiammatoria dell'artiglio del diavolo:
Dai primi studi sui ratti presso l'Università di Jena (Zorn 1958), numerosi studi hanno dimostrato attività analgesica e antiflogistica delle radici degli artigli del diavolo (Wegener T et al 1999, 2003), anche se a volte i risultati non erano attesi a causa della metodologia o delle dosi di artiglio diabolico (Moussard et al 1992) (Whitehouse et al 1983).
Nello studio del PAR, c'è un notevole miglioramento con la scomparsa del dolore e del recupero funzionale, e l'effetto più interessante è osservato in condizioni subacute e che solo condizioni acute o molto vecchie (Erdos, A et. al1978) hanno reagito male al trattamento. Alcuni studi hanno trovato che questo effetto antinfiammatorio dell'artiglio del diavolo (Fiebich BL ed altri 2001) riduce la necessità di assumere FANS (Chantre P ed altri 2000; Leblanc D et al 2000).

Agisce sulla sensibilità e sulla risposta vascolare, riduce la rigidità nei pazienti con dolore muscolare alla schiena, al collo e alla spalla senza influenzare il cns- (Gobel H ed altri 2001), il che lo rende interessante nel trattamento della fibromialgia.

In uno studio multicentrico su 174 pazienti, miglioramenti nel dolore e nella mobilità sono stati osservati in pazienti con mal di schiena non tradizionale senza IS grave (Laudahm D ed altri 2001).
2 dosi giornaliere (600-1200) sono state utilizzate in 197 pazienti con mal di schiena cronico, con miglioramento quando il dolore è stato di breve durata, grave e con compromissione neurologica (Chrubasik S ed altri 1999).

In 250 pazienti con mal di schiena non specifico (104), dolore osteoartrico al ginocchio (85) e all'anca (61), l'uso dell'artiglio del diavolo riduce la necessità di assumere FANS. Il miglioramento è stato più pronunciato nei giovani, dolore all'anca e quando il dolore iniziale è aumentato (Chrubasik S ed altri 2002). È stata osservata una bassa incidenza di reazioni avverse alla digestione.

Bibliografia:
Chantre P, Cappelaere A, Leblan D, Guedon D, Vandermander J & Fournie B. Efficacia e tolleranza di Harpagophytum procumbens contro diacereina e trattamento dell'osteoartrite. Fitomedicina 2000 Giu;7(3):177-83
Chrubasik S, Junck H, Breitschwerdt H, Conradt C & Zappe H. Efficacia dell'estratto di Harpagophytum WS 1531 nel trattamento dell'esacerbazione della lombalgia: uno studio randomizzato, controllato con placebo, in doppio cieco. Eur J Anestesiolo 1999 Feb;16(2):118-29
Chrubasik S, Thanner J, Kunzel O, Conradt C, Black A & Pollak S. Confronto delle misure di esito durante il trattamento con l'estratto di Harpagophytum proprietarioteffin in pazienti con dolore nella parte bassa della schiena, al ginocchio o all'anca. Fitomedicina 2002 Apr;9(3):181-94
Erdos, A.; Fontaine, R.; Friehe, H.; Durand, R. & Pöppinghaus, T. Beitragzur Pharmakologieund toxikologie verschiedener. Etrakte, sowie des Harpagosids aus Harpagophytum rocumbens DC. Planta Med. 1978; 34: 97-108,
Fiebich BL, Heinrich M, Hiller KO, Kammerer N. Inibizione della sintesi di TNF-alfa e monociti umani primari stimolati da LPS mediante estratto di Harpagophytum SteiHap 69. Fitomedicina 2001 Gen.8 1):28-30
Gobel H, Heinze A, Ingwersen M, Niederberger U & Gerber D. Effetti dell'Harpagophytum procumbens LI 174 (artiglio del diavolo) sulla riagibilità muscolare sensoriale, motoria e vascolare nel trattamento del mal di schiena aspecifico Schmerz 2001 Feb;15(1):10-8
Laudahn D & Walper A. Efficacia e tolleranza dell'estratto di Harpagophytum LI 174 in pazienti con mal di schiena cronico non radicolare. Phytother Res 2001 Nov;15(7):621-4
Leblan D, Chantre P & Fournie B. Harpagophytum procumbens nel trattamento dell'artrosi del ginocchio e dell'anca. Risultati di quattro mesi di uno studio prospettico, multicentrico, in doppio cieco contro diacereina. Articolare la colonna vertebrale ossea 2000;67(5):462-7.
Moussard C, Alber D, Toubin MM, Thevenon N, Henry JC. Un farmaco usato nella medicina tradizionale, harpagophytum procumbens: nessun record per l'effetto simile ai FANS sulla produzione di eicosanoidi del sangue intero nell'uomo. Prostaglandine Leukot Essent Acidi grassi 1992 Ago;46(4):283-6
Wegener T. Terapia delle malattie degenerative del sistema muscolo-scheletrico con artiglio del diavolo sudafricano (Harpagophytum procumbens DC) Wien Med Wochenschr 1999;149(8-10):254-7
Wegener T. Malattie degenerative del sistema muscolo-scheletrico – panoramica degli attuali studi clinici sull'artiglio del diavolo (Harpagophyti radix). Wien Med Wochenschr. 2002;152(15-16):389-92.
Whitehouse LW, Znamirowska M, & Paul CJ. Artiglio del diavolo (Harpagophytum procumbens): nessun record per l'attività antinfiammatoria nel trattamento della malattia artritica. Can Med Assoc J 1983 Agosto 1;129(3):249-51
Zorn, B. Effetto antiartrite della radice di Harpagophytum; relazione preliminare.. Con Rheumaforsch. 1958 Apr.17(3-4):134-8.

Articoli correlati

Produzione biologica nei propri campi.
Produzione propria e moderna
Rigorosi controlli di qualità
Prodotti standardizzati